“I suoi temi Gonzales li svolge con moderna autorevolezza, e con un’attenzione espressiva finalizzata soprattutto a una manipolazione passionale della materia scultorea”
Vittorio Sgarbi, critico d’arte

Biografia

A 19 anni si diploma all’Accademia di Danza del Teatro dell’Opera di Roma, che la porta a danzare in molti teatri italiani e stranieri. Dopo aver ottenuto il diploma in Canto Lirico, si sposa e, incoraggiata da critici e poeti dal 1975 si dedica esclusivamente alla scultura. Nel 1989 fonda a Fregene il Museo Internazionale di Scultura Contemporanea Pianeta Azzurro.

Tra le sue più importanti mostre personali si ricordano: Crearco Galerie 75, Losanna 1975; Galleria d’Arte L’Albatros, Roma 1976; Galleria Greminger, Genova 1979; Arsenali della Repubblica, Amalfi 1981; Palazzo delle Manifestazioni, Salsomaggiore Terme 1981; Chambre de Commerce Italienne, Parigi 1983; Centro storico, Cortina d’Ampezzo 1984; Villa d’Este, Tivoli 1985; Palazzo Venezia, Roma 1985; Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Istanbul 1986; Museo Nazionale d’Arte Croata, Spalato 1986; Museo d’Arte Moderna, Tel Aviv 1987; Istituto Italiano di Cultura, Vienna 1987; Museo d’Arte della Repubblica Socialista, Bucarest 1987; Teatro Eliseo, Roma 1988; Via Veneto, Roma 1989; Istituto Italiano di Cultura, San Francisco 1993; Fortino Spagnolo, L’Aquila 1994; Chiostro di Palazzo Lanfranchi, Matera 1995; Gallery Bell’Arte, Maastricht 1997; Istituto Austriaco di Cultura, Roma 1998; Chateau Neercanne, Maastricht 1999; Museo Pianeta Azzurro, Fregene 2000; Piazza San Lorenzo in Lucina, Roma 2000; “Forme nel Verde” 2001, San Quirico d’Orcia; Centro storico, Montecatini Terme 2003; Via del Babbuino, Roma 2005; Museo Cenedese, Vittorio Veneto 2006; Artribù, Roma 2009.

Molto frequente è la sua presenza in mostre collettive, tra cui: Palazzo dei Congressi, Roma 1976; Palazzo Doria, Genova 1977; Fondazione Sissa Pagani, Legnano-Castellanza 1979, 1981; “Salon de la jeune sculpture”, Parigi 1979, 1981; Palazzo Pretorio, Poggibonsi 1980, 1981, 1982; Chiesa di San Paolo, Francoforte 1982; “Idiomi della scultura contemporanea” 1989, Sommacampagna 1989; Leningrado 1989; Expo Universale, Siviglia 1992; “Scultori di Pietrasanta” 1995, Saint Gilles, Bruxelles; Ascoli Piceno 1997; “Arte e città” 1998, San Giovanni in Persiceto; “Italian Bronze Masterpieces” 2000, Hong Kong; Lineart, Gent 1999, 2000; “Versilia, Lugano” 2001, Lugano; Place Valhubert, Parigi 2001; Museo Archeologico Nazionale, Palestina 2001; Fortezza di Federico II, Barletta 2001; “Omaggio a San Francesco” 2002, Arezzo, Firenze e San Quirico d’Orcia; “Magnetismi delle Forme” 2002, 2003, varie centrali ENEL; Ostia 2003; Batiment Charlemagne, Bruxelles 2004; “Da Martini a Mitoraj” 2005, Basilica Palladiana, Vicenza; Museo del Vittoriano, Roma 2009. E’ presente in musei e collezioni pubbliche e private d’Europa.

Inizia a frequentare la zona apuo-versiliese nel 1978, per lavorare a Carrara negli Studi Nicoli e A.M.A. e a Pietrasanta nei Laboratori F.lli Galeotti, F.lli Lucarini, Massimo Galleni, Giuseppe Giannoni, Roberta Giovannini, Franco Spadaccini, Scultori Associati e Studio Sem, e nelle Fonderie Del Chiaro, Mariani e Versiliese.
Partecipa a numerose iniziative nell’area, tra cui: Fondazione Lorenzo Viani, Viareggio (personale, 1980); Villa Pellizzari, Querceta (personale, 1988); “Scultori e artigiani in un centro storico” 1978, 1979, Pietrasanta; “Omaggio a Sem” 1997, Pietrasanta; Parco de La Versiliana, Marina di Pietrasanta 2008.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dal sito dell’Artista www.albagonzales.it

Timeline

Page Reader Press Enter to Read Page Content Out Loud Press Enter to Pause or Restart Reading Page Content Out Loud Press Enter to Stop Reading Page Content Out Loud Screen Reader Support