“I suoi temi Gonzales li svolge con moderna autorevolezza, e con un’attenzione espressiva finalizzata soprattutto a una manipolazione passionale della materia scultorea”
Vittorio Sgarbi, critico d’arte

Biografia

A 19 anni si diploma all’Accademia di Danza del Teatro dell’Opera di Roma, che la porta a danzare in molti teatri italiani e stranieri. Dopo aver ottenuto il diploma in Canto Lirico, si sposa e, incoraggiata da critici e poeti dal 1975 si dedica esclusivamente alla scultura. Nel 1989 fonda a Fregene il Museo Internazionale di Scultura Contemporanea Pianeta Azzurro.

Tra le sue più importanti mostre personali si ricordano: Crearco Galerie 75, Losanna 1975; Galleria d’Arte L’Albatros, Roma 1976; Galleria Greminger, Genova 1979; Arsenali della Repubblica, Amalfi 1981; Palazzo delle Manifestazioni, Salsomaggiore Terme 1981; Chambre de Commerce Italienne, Parigi 1983; Centro storico, Cortina d’Ampezzo 1984; Villa d’Este, Tivoli 1985; Palazzo Venezia, Roma 1985; Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Istanbul 1986; Museo Nazionale d’Arte Croata, Spalato 1986; Museo d’Arte Moderna, Tel Aviv 1987; Istituto Italiano di Cultura, Vienna 1987; Museo d’Arte della Repubblica Socialista, Bucarest 1987; Teatro Eliseo, Roma 1988; Via Veneto, Roma 1989; Istituto Italiano di Cultura, San Francisco 1993; Fortino Spagnolo, L’Aquila 1994; Chiostro di Palazzo Lanfranchi, Matera 1995; Gallery Bell’Arte, Maastricht 1997; Istituto Austriaco di Cultura, Roma 1998; Chateau Neercanne, Maastricht 1999; Museo Pianeta Azzurro, Fregene 2000; Piazza San Lorenzo in Lucina, Roma 2000; “Forme nel Verde” 2001, San Quirico d’Orcia; Centro storico, Montecatini Terme 2003; Via del Babbuino, Roma 2005; Museo Cenedese, Vittorio Veneto 2006; Artribù, Roma 2009.

Molto frequente è la sua presenza in mostre collettive, tra cui: Palazzo dei Congressi, Roma 1976; Palazzo Doria, Genova 1977; Fondazione Sissa Pagani, Legnano-Castellanza 1979, 1981; “Salon de la jeune sculpture”, Parigi 1979, 1981; Palazzo Pretorio, Poggibonsi 1980, 1981, 1982; Chiesa di San Paolo, Francoforte 1982; “Idiomi della scultura contemporanea” 1989, Sommacampagna 1989; Leningrado 1989; Expo Universale, Siviglia 1992; “Scultori di Pietrasanta” 1995, Saint Gilles, Bruxelles; Ascoli Piceno 1997; “Arte e città” 1998, San Giovanni in Persiceto; “Italian Bronze Masterpieces” 2000, Hong Kong; Lineart, Gent 1999, 2000; “Versilia, Lugano” 2001, Lugano; Place Valhubert, Parigi 2001; Museo Archeologico Nazionale, Palestina 2001; Fortezza di Federico II, Barletta 2001; “Omaggio a San Francesco” 2002, Arezzo, Firenze e San Quirico d’Orcia; “Magnetismi delle Forme” 2002, 2003, varie centrali ENEL; Ostia 2003; Batiment Charlemagne, Bruxelles 2004; “Da Martini a Mitoraj” 2005, Basilica Palladiana, Vicenza; Museo del Vittoriano, Roma 2009. E’ presente in musei e collezioni pubbliche e private d’Europa.

Inizia a frequentare la zona apuo-versiliese nel 1978, per lavorare a Carrara negli Studi Nicoli e A.M.A. e a Pietrasanta nei Laboratori F.lli Galeotti, F.lli Lucarini, Massimo Galleni, Giuseppe Giannoni, Roberta Giovannini, Franco Spadaccini, Scultori Associati e Studio Sem, e nelle Fonderie Del Chiaro, Mariani e Versiliese.
Partecipa a numerose iniziative nell’area, tra cui: Fondazione Lorenzo Viani, Viareggio (personale, 1980); Villa Pellizzari, Querceta (personale, 1988); “Scultori e artigiani in un centro storico” 1978, 1979, Pietrasanta; “Omaggio a Sem” 1997, Pietrasanta; Parco de La Versiliana, Marina di Pietrasanta 2008.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dal sito dell’Artista www.albagonzales.it

Timeline