Biografia

Grazie alla frequentazione dello studio dello scultore Aurelio De Felice, inizia a realizzare le sue prime opere in gesso, cera e legno, dedicandosi tuttavia agli studi di Giurisprudenza a Roma, dove poi intraprende l’attività di avvocato 1947-1968, a cui alterna, dal 1962, quella di scultore. Nel 1972 lascia definitivamente l’avvocatura e Roma per dedicarsi completamente alla scultura a Pietrasanta. Le sue prime esposizioni si tengono a Roma: due personali nel 1968 alle Gallerie Don Chisciotte e Il Cortile, poi nel 1974 presso le Gallerie Nuovo Carpine e Nuova Pesa. Alla fine degli anni 1970 prende parte ad alcune mostre collettive a San Quirico d’Orcia, Siena.

A Pietrasanta è fra i soci fondatori del Laboratorio Cooperativa Bottega Versiliese, di cui è stato anche presidente per dieci anni, dedicandosi soprattutto all’approfondimento di tutte le tecniche di trasformazione del marmo e alla realizzazione di opere commissionate da artisti e architetti che richiedono accorgimenti particolari. In quest’ambito, dal 1987 al 1992 collabora sia alla progettazione che alla realizzazione della parte marmorea del nuovo teatro-museo di Nizza. In Versilia, comunque per brevi periodi anche dal 1962, si avvale dell’aiuto dei Laboratori Franco Cervietti, Ettore Mariani e della Fonderia Mariani. A Pietrasanta, dove partecipa ad “Artisti e artigiani in un centro storico” 1975, 1976 e “Scultori e artigiani in un centro storico” 1977, 1978, dona “I Tre Pugni” del 1974, scultura monumentale in legno e metallo, collocata in località Africa nel 2003.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dal sito del Museo dei Bozzetti www.museodeibozzetti.it. La foto dell’opera “I tre Pugni” è di Erio Forli.

Timeline

Page Reader Press Enter to Read Page Content Out Loud Press Enter to Pause or Restart Reading Page Content Out Loud Press Enter to Stop Reading Page Content Out Loud Screen Reader Support