"Le mie sculture sono architetture spaziali organizzate con linee e forme organiche, 'simbolismo ancestrale'”
Andrea Grassi

Biografia

Andrea Grassi nasce nel 1938 a Massa Carrara. Si diploma all'Istituto d'Arte di Massa, frequenta l'Accademia di Belle Arti di Carrara, e poi dal 1965, l' "Academie des Beaux Arts" di Parigi. Durante gli studi fa esperienza pratica allo Studio Soldani di Massa. Tra il 1965 e il 1975 lavora tra Parigi, Milano e Pietrasanta, dove insieme ad altri artisti crea "Artisti e Artigiani in un Centro Storico" in Piazza del Duomo. Dal 1966 è titolare della Cattedra di Scultura in varie Accademie di Belle Arti Italiane, attualmente a Venezia. Realizza le prime opere a Massa presso il Laboratorio Augusto Angeli, per continuare a Pietrasanta presso gli Studio Sem, Ugo Antognazzi, Rossano Luchinelli, e le Fonderie Mariani, Belfiore, Versiliese, Tommasi, L'Arte, Tesconi e Giuntoli, e a Carrara A.M.A. e Statuaria Arte.

Nel 1977 vince un premio come "Artist in Residence" presso il Roswell Museum in New Mexico, dove si trasferisce con la famiglia; nel 1979 invece, apre la sua casa/studio a New York, mantenendo stretti contatti con la Versilia fino al 1994, quando ritorna per stabilirsi a Camaiore.  

Tra le sue principali mostre personali vi sono: Galleria S. Francisco, Lisbona, 1971; Galerie L. 55, Parigi, 1973; 1975; Musée de Tessé, Le Mans, 1974; Galleria Ada Zunino, Milano, 1976; IE Gallery, Copenhagen, 1977; Roswell Museum, Roswell, New Mexico, 1977; Shidoni Gallery, Tesuque, New Mexico, 1979; Rizzoli Gallery, New York, 1982; Nippon Club, New York, 1982; Nahas Gallery, New York, 1985; Gallery Art 54, New York, 1986; 1987; 1988; Biblioteca Comunale, Port Washington, New York, 1990; The Molly-Rose Gallery, Coral Gables, Florida, 1993. I suoi lavori sono presenti in numerose collezioni pubbliche e private, tra le quali: Museo Nazionale d'Arte Moderna, Parigi; Museo Comunale, Cholet; Roswell Museum, New Mexico; Botanical Garden and Park, Hebrew Home, New York; Museo "G. Bargellini", Pieve di Cento.

Importante è la sua presenza nelle mostre dell'area apuo-versiliese, di cui si citano le personali più significative: Galleria La Tavolozza, Marina di Massa, 1960; Galleria Michelangelo, Massa, 1971; La Verdina, Camaiore, Lucca, 1973; Versilia Sport Club, Forte dei Marmi, Lucca, 1976; A.A.S.T., Marina di Massa, Massa, 1979; Forte dei Marmi, Lucca, 1983; Galleria Piazzetta dell'Arte Pegaso, Forte dei Marmi, Lucca, 1991; Centro Culturale "L. Russo", Pietrasanta, Lucca, 1995; Marignana, Lucca, 2001; Circolo Versilia Tennis Club, Querceta, Lucca, 2003.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dai siti:
www.museodeibozzetti.it, www.openone.it

Timeline