"Le mie sculture sono architetture spaziali organizzate con linee e forme organiche, 'simbolismo ancestrale'”
Andrea Grassi

Biografia

Andrea Grassi nasce nel 1938 a Massa Carrara. Si diploma all'Istituto d'Arte di Massa, frequenta l'Accademia di Belle Arti di Carrara, e poi dal 1965, l' "Academie des Beaux Arts" di Parigi. Durante gli studi fa esperienza pratica allo Studio Soldani di Massa. Tra il 1965 e il 1975 lavora tra Parigi, Milano e Pietrasanta, dove insieme ad altri artisti crea "Artisti e Artigiani in un Centro Storico" in Piazza del Duomo. Dal 1966 è titolare della Cattedra di Scultura in varie Accademie di Belle Arti Italiane, attualmente a Venezia. Realizza le prime opere a Massa presso il Laboratorio Augusto Angeli, per continuare a Pietrasanta presso gli Studio Sem, Ugo Antognazzi, Rossano Luchinelli, e le Fonderie Mariani, Belfiore, Versiliese, Tommasi, L'Arte, Tesconi e Giuntoli, e a Carrara A.M.A. e Statuaria Arte.

Nel 1977 vince un premio come "Artist in Residence" presso il Roswell Museum in New Mexico, dove si trasferisce con la famiglia; nel 1979 invece, apre la sua casa/studio a New York, mantenendo stretti contatti con la Versilia fino al 1994, quando ritorna per stabilirsi a Camaiore.  

Tra le sue principali mostre personali vi sono: Galleria S. Francisco, Lisbona, 1971; Galerie L. 55, Parigi, 1973; 1975; Musée de Tessé, Le Mans, 1974; Galleria Ada Zunino, Milano, 1976; IE Gallery, Copenhagen, 1977; Roswell Museum, Roswell, New Mexico, 1977; Shidoni Gallery, Tesuque, New Mexico, 1979; Rizzoli Gallery, New York, 1982; Nippon Club, New York, 1982; Nahas Gallery, New York, 1985; Gallery Art 54, New York, 1986; 1987; 1988; Biblioteca Comunale, Port Washington, New York, 1990; The Molly-Rose Gallery, Coral Gables, Florida, 1993. I suoi lavori sono presenti in numerose collezioni pubbliche e private, tra le quali: Museo Nazionale d'Arte Moderna, Parigi; Museo Comunale, Cholet; Roswell Museum, New Mexico; Botanical Garden and Park, Hebrew Home, New York; Museo "G. Bargellini", Pieve di Cento.

Importante è la sua presenza nelle mostre dell'area apuo-versiliese, di cui si citano le personali più significative: Galleria La Tavolozza, Marina di Massa, 1960; Galleria Michelangelo, Massa, 1971; La Verdina, Camaiore, Lucca, 1973; Versilia Sport Club, Forte dei Marmi, Lucca, 1976; A.A.S.T., Marina di Massa, Massa, 1979; Forte dei Marmi, Lucca, 1983; Galleria Piazzetta dell'Arte Pegaso, Forte dei Marmi, Lucca, 1991; Centro Culturale "L. Russo", Pietrasanta, Lucca, 1995; Marignana, Lucca, 2001; Circolo Versilia Tennis Club, Querceta, Lucca, 2003.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dai siti:
www.museodeibozzetti.it, www.openone.it

Timeline

Page Reader Press Enter to Read Page Content Out Loud Press Enter to Pause or Restart Reading Page Content Out Loud Press Enter to Stop Reading Page Content Out Loud Screen Reader Support