“Senza un tocco di follia accompagnato da una curiosità intellettuale e poesia, la vita sarebbe una cosa triviale”
Costantino Nivola

Biografia

Dopo essere stato nel 1926 apprendista di Mario Delitala a Sassari, nel 1931, grazie ad una borsa di studio del Consiglio dell'Economia di Nuoro, frequenta l'Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (I.S.I.A.) di Monza. Nel 1932-1933 partecipa ad alcune mostre sindacali in Sardegna e a quella dell'Aeronautica Italiana a Milano; si reca quindi a Parigi. Consegue il diploma di grafico pubblicitario nel 1936, diventa art director dell'Olivetti a Milano. Con pannelli murali partecipa sia alla IV Triennale Milanese che al Padiglione Italiano dell'Esposizione Mondiale di Parigi, dove si trasferisce nel 1938.

Nel 1939 si stabilisce a New York, dove per sei anni è art director delle riviste "Interiors and Industrial Design" e "You". Collabora con molti architetti, fra cui Le Corbusier, con cui dal 1946 divide lo studio per due anni, per poi aprirne uno a East Hampton, New York; qui nasce un'amicizia con Jackson Pollock. Nel 1949 inventa una nuova tecnica di fusione per le sculture a bassorilievo: "sand casting" e nel 1961 quella del "cement carving". Insegna all'Università di Harvard (1954, in particolare poi alla Graduate School of Design e al Carpenter Center for the Visual Arts, 1970), alla Columbia University 1961-1962, alla Facoltà d'Arte dell'University of California a Berkeley 1978 e all'Accademia Reale di Belle Arti all'Aja 1982.

Tra le sue principali mostre personali si ricordano: Tibor De Nagy Gallery, New York 1950; Peridot Gallery, New York 1954, 1955; Architectural League, New York 1958; Galleria Il Milione, Milano 1959; Arts Club, Chicago 1960; American Federation of Arts, mostra itinerante 1960; Faculty of Architecture, Columbia University 1962; Galleria dell'Ariete, Milano 1962; Byron Gallery, New York 1965-1967; Galleria L'Acquario, Nuoro 1967; Guild Hall Museum, East Hampton 1968; Galleria Il Segno, Roma 1973; Marlborough Gallery, Roma 1973; Università di Cagliari 1973; Institute of Contemporary Art, Boston 1974; Galleria Duchamp, Cagliari 1976, 1982; Darmouth College, Hannover 1978; Paule Anglim Gallery e Quay Gallery, San Francisco 1978; Washburn Gallery, New York 1985, 1987; "Forme nel Verde" 1987, San Quirico d'Orcia; varie retrospettive postume, tra cui Dia Foundation, Bridgehampton, 1989 e Mercati di Traiano, Roma 1994. Molte anche le mostre collettive, tra cui: Brooklyn Museum, New York 1947; Quadriennale, Roma 1950, 1965; Riverside Museum, New York 1955; Carnegie Institute, Pittsburgh 1957; MoMA, New York 1958; Triennale, Milano 1959; Stable Gallery, 1959, 1977; Galerie Claude Bernard, Parigi 1960; New School for Social Research, New York 1961; Sculptor's Guild, New York 1965, 1966; Museum of Contemporary Crafts, New York 1965; Collezione Peggy Guggenheim, Venezia 1988.

Tra le sue principali commissioni pubbliche si annoverano: piano urbanistico e Chiesa Sa Itria, Orani; "The Four Chaplains", War Memorial, Washington D.C.; International Legal Studies Building e Quincy House, Harvard University, Cambridge; McCormick Plaza, Chicago; diverse scuole pubbliche a New York; Yale University; Biblioteca, University of Pennsylvania; Five State Federal Office Building, Kansas City; piazza, Nuoro; Bridgeport Post; scultura monumentale rappresentante l'Italia alle Olimpiadi, Città del Messico 1968; Hurley House e State Office Building, Boston; Legislative Office Building, Albany; Casa Satta, Quartu S.Elena; Tribunale del Bronx, New York; 18° Distretto di Polizia, New York; Campo del Sole, Tuoro sul Trasimeno; Consiglio Regionale della Sardegna, Cagliari.

Sue opere sono conservate in prestigiose collezioni pubbliche, fra cui: Galleria degli Uffizi, Firenze; Metropolitan Museum e Whitney Museum, New York; Hirshhorn Museum, Washington D.C.; e anche molte private, tra le quali: filiale Olivetti, New York; Hartford Insurance Company, Hartford, CT; Motorola Building, Chicago; Mobil Oil, Washington; Kellogg Company, Battle Creek, MI. Molti anche i riconoscimenti ricevuti: "Certificato di Eccellenza" 1956, American Institute of Graphic Arts; I Premio, Concorso Enrico Fermi 1957; Medaglia d'Onore d'Argento, Architectural League, New York 1962, 1965; "Certificato di Merito" 1962, Municipal Art Society, New York; "Certificate Commendation" 1965, Park Association, New York; Medaglia d'Oro 1967 e Fine Arts Medal 1968, AIA, New York; membro, American Academy and Institute of Arts and Letters, New York 1972; artista-in-residenza, American Academy, Roma 1972, 1977; socio onorario, Reale Accademia di Belle Arti, Aja 1975; membro onorario, Morse and Stiles Colleges, Yale University 198); Award for Excellence in Design, Art Commission, New York 1985. Nel 1995 a Orani viene inaugurato il Museo Nivola.

Dal 1970 soggiorna a più riprese in Versilia per realizzare le sue opere presso i Laboratori Giorgio Angeli, Balderi e Tosi, Studio Sem, e le Fonderie Del Chiaro, L'Arte e Mariani a Pietrasanta, dove, presso il Centro Culturale L. Russo e la Piazza del Duomo gli è stata dedicata una retrospettiva postuma nel 1996 e alla cui città ha donato "Donna", collocata nel 2008 in Piazzetta Sant'Antonio.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dal sito del Museo Nivola www.museonivola.it

Timeline