"La riflessione e l’equilibrio lo hanno portato ad esprimersi sovente in modo figurativo, pervenendo al tempo stesso a certe sintesi d’astrazione"
Lodovico Gierut, critico d'arte

Biografia

Nasce in Veneto, nel 1917 si trasferisce con la sua famiglia in Versilia. A Pietrasanta frequenta la Scuola d'Arte Stagio Stagi, mentre lavora il marmo insieme a Bozzano. In quegli anni conosce anche Lorenzo Viani, Marino Marini e Carlo Carrà, ma viene chiamato soldato e nel 1929 espone al Circolo Ufficiali di Presidio di Bologna. Tornato a Pietrasanta, mentre lavora nei laboratori di marmo, vince una borsa di studio per frequentare l'Accademia di Francia a Roma, dove tra gli altri conosce Martini, Sironi, e Marinetti e vi rimane fino agli anni '40, lavorando anche in Vaticano. Con lo scoppio della II Guerra Mondiale, richiamato, combatte in Croazia e Montenegro. Torna dal fronte, mette su famiglia a Pietrasanta, dove dal 1957 al 1975 è insegnante di Plastica e Disegno presso l'Istituto Stagio Stagi. 

Espone in numerose città italiane e all'estero (New York e Chicago). Un suo "San Martino" si trova presso il Modern Museum Columbus di New York, dove partecipa ad una mostra nel 1963. Sue opere sono presenti, tra le altre, nelle collezioni della Galleria d'Arte Moderna di Roma, Comune di Sperlonga, Museo della Carta di Pescia. Numerosissime sono le rassegne a cui partecipa nell'area apuo-versiliese, tra cui si ricordano: "Artisti della Versilia", Marina di Pietrasanta 1934; "Artisti Versiliesi", Seravezza 1936, Viareggio 1939 e Pietrasanta 1946, 1948; "Artisti toscani", Viareggio 1945; "Esposizione internazionale", Forte dei Marmi 1948; "Nazionale di Scultura", Carrara 1955; "Mostra interprovinciale di scultura, pittura e bianco e nero", Palazzo Moroni, Pietrasanta 1956; "Artisti e artigiani in un centro storico" 1976, Pietrasanta; "Il passato e la presenza" 1983, Centro Culturale L. Russo, Pietrasanta; "Pittori, scultori e grafici della Versilia Storica" 1983, Seravezza; "Il disegno degli scultori" 1988. 1993, Centro Culturale L. Russo, Pietrasanta; "L'età della bellezza-Artisti versiliesi tra le due guerre" 1991, Palazzo Mediceo, Seravezza; "La luce della pietra" 1994, centro storico, Pietrasanta; "La porta dell'anima" 1998, Centro Culturale L. Russo, Pietrasanta. Tra le sue mostre personali in zona si segnalano: Marina di Pietrasanta 1932, 1933, 1960; Istituto Statale d'Arte S. Stagi, Pietrasanta 1981; Centro Culturale L. Russo, Pietrasanta 1985, 2000; "Omaggio ad Aristide Coluccini e a Franco Miozzo" 1991, Studio Ferdinando, Claudio e Spartaco Palla, Pietrasanta e Pieve di San Giovanni e Santa Felicita, Valdicastello 1994; Centro di scultura e spiritualità "Frà Benedetto", Sillico di Pieve Fosciana 1992.

Realizza le sculture in marmo nel suo studio e presso i Laboratori Balderi e Tosi, Solferino Barsanti e Pierotti e S.C.A.T., mentre i bronzi presso le Fonderie Bronzarte, Del Chiaro, L'Arte e Tesconi. A Pietrasanta alcune sue opere sono presenti in spazi pubblici, quali: Giardini Pubblici di Fiumetto e Tonfano; Chiesa di San Francesco; Piazza Matteotti; Sala Consiliare; Scuola Media P.E. Barsanti; Banca di Credito Cooperativo della Versilia. Vi sono suoi lavori anche a Camaiore, Seravezza e nel Museo Storico della Resistenza in Sant'Anna di Stazzema.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dal sito dell'Artista www.francomiozzo.com e dal sito www.galleriarte.it

Timeline