“Dalle impronte delle mani lasciate sulle pareti delle grotte agli ologrammi, è desiderio insaziabile dell’uomo quello di qualificare la nostra esistenza, di alzarsi e proclamare: io ero qui…noi siamo qui”
Henry Schiowitz

Biografia

Henry Schiowitz nasce nel 1955 a Wilkes-Barre, Pennsylvania e da subito manifesta un particolare interesse per la scultura. Nel 1972 studia presso il Philadelphia College of Art e in seguito intraprende un viaggio per l’Europa che lo porta, nel 1974, a Pietrasanta. Qui risiede per lunghi periodi, fino al 1982, per apprendere le tecniche di lavorazione del marmo presso i laboratori Pio Pasquini & Figli e lo Studio Sem, mentre apprende la fusione del bronzo presso la Fonderia Mariani.

Espone per la prima volta nel 1974 partecipando ad una rassegna a Villeparisis in Francia; poi nel 1975 espone alla Gross-McLeaf Gallery di Philadelphia. Negli anni ’80 espone in Europa e negli Stati Uniti, ricevendo importanti commissioni, come quella della Gruen Watch Corporation a New York. Negli stessi anni viaggia nel sud-est asiatico e si trasferisce per un periodo in India a Mahabalipuram, città conosciuta per le sue cave di granito. Negli anni ’90 invece si divide tra gli USA, l’Italia e il Messico, dove lavora il bronzo, l’argento e la pietra vulcanica locale. Dal 2000 a oggi, l’artista si dedica alla scultura in larga scala.

Tra le sue personali: U.S.I.S. Gallery al Consolato Americano di Milano 1977; Galleria Radice, Lissone, Milano 1977; Galleria Artecasa, Pisa 1980; Galerie Grünerpanter, Francoforte 1984; Università Misericordia, Dallas, Pennsylvania 1987; U.S.I.S. Gallery al Consolato Americano di Madras India 1988; GH2 Gallery Los Angeles 1992; Randall Burg Gallery, Marina del Rey California 1992; Nardin Fine Arts a Somers, New York 1993; Gallery Apparao, Madras, India 1988; Galeria Ramis Barquet, Monterrey, Messico 1997.

Sue opere sono presenti in diverse collezioni pubbliche e private, tra cui: Alper Collection, Cambridge; Collezione Mirabaud, Ginevra; Randy Newman Collection, Los Angeles; Virlane Foundation, New Orleans; Frederick R. Weisman Art Foundation, Bel Air, California; Philip and Muriel Berman, Allentown, Pennsylvania; Seven Bridges Foundation, Greenwich, Connecticut; Allan Stone, Purchase, New York.

A partire dal 1976 partecipa a diverse mostre nell’area apuo-versiliese, tra le quali: “4 scultori stranieri”, Galleria D’arte Forte dei Marmi 1976; “Mostra internazionale di scultura”, Pietrasanta 1976; “Rassegna d’arte”, Festa dell’Unità, Carrara 1976; “Scultori e artigiani in un centro storico”, Pietrasanta 1977-1979; “Scultura alla Versiliana”, La Versiliana, Marina di Pietrasanta 1982; “Mostra internazionale di scultura” e “Museo dei Bozzetti”, Pietrasanta 1983, “Sulla rotta del bronzo”, Forte dei Marmi 2010. A Pietrasanta realizza le sue opere anche presso le Fonderie Del Chiaro, Mariani, Versiliese e il Laboratorio di scultura in creta Roberta Giovannini.

Timeline