“In Toscana vivono ancora bravissimi artigiani dalle mani esperte, la scultura è un’arte di bottega e senza di loro sarebbe impossibile realizzare grandi opere”
Ivan Theimer

Biografia

Frequentata l’Accademia di Arti Applicate di Uherské Hradiste, inizia a partecipare a diverse collettive, di cui la prima nel 1965 a Olomouc; segue quindi nel 1967 la prima personale al Belgrade Théatre di Coventry. Nel 1968 partecipa alla Biennale di Bratislava e, a causa dell’occupazione di Praga, si trasferisce a Parigi dove prosegue gli studi presso l’Ecole Nationale Supérieure des Beaux-Arts. Nel 1969 è presente al Salon de la Jeune Sculture, dove vince il Premio I.A.T e al quale partecipa anche nel 1970 e nel 1971. Nel 1973 espone alla Biennale di Parigi e nel 1975 illustra per la Olivetti “Les rêveries du promeneur solitarie” di J.J. Rousseau. Nel 1978 partecipa al Padiglione Francese della Biennale di Venezia (nel 1982 con una personale, “Arte come Arte: Persistenza dell’Opera”, e nel 1995).

Tra le sue principali mostre personali si ricordano: Galerie Le Point, Paris 1970; Perrins Art Gallery, Londra 1972; Maison des Art et Loisirs, Sochaux 1972; La Boulangerie, Poet-Laval 1972; Galerie Armand Zerbib, Parigi 1972, 1973, 1975; Galerie La Recontre, Amsterdam 1972; Galerie Le Lutrin, Lione 1973, 1976, 1989-1991; Galleria Il Naviglio, Milano 1976; Galleria Documenta, Torino 1976, 1982, 1986; Galerie Lanzenberg, Bruxelles 1976; Ateliers Aujourd’hui 4, Centre Georges Pompidou, Parigi (con G. Jeanclos, 1977); Galerie Albert Loeb, Parigi 1978, 1983-1985; Atelier Lannick Lemoine, Parigi 1978; Galerie Jan Krugier, Ginevra 1981; Galerie Le Troisième Oeil, Bordeaux 1984; Galleria L’Affresco, International Art Fair, Chicago 1985, 1987; “Réalité Irréalité” 1987, Musée Ingres, Montauban; Musée des Beaux-Arts, Pau 1987; Galleria il Tempietto, Expoarte, Bari 1987; Istituto Nazionale per la Grafica, Roma (con Bailey e Kopp, 1988); Galleria La Sanseverina, Parma 1989; Galerie Le Point, Monte Carlo 1991, 1997, 2001; Galerie Les Hospitaliers, Poèt-Laval 1991; Galerie Di Meo, Parigi 1992; “Hommage à Comenius”, Association Le Pont Neuf, Parigi 1992; Galleria la Sanseverina, Arte Fiera 93, Bologna 1993; Biennale des Antiquaires, Galerie Le Point, Monte Carlo Monaco 1993; XVIII Biennale Internazionale dell’Antiquariato, Palazzo Strozzi, Firenze 1993; Galleria il Tempietto, Brindisi 1993; Galleria Salamon, Milano 1994; Centre International d’Art et d’Animation Raymond du Puy, Le Poët-Laval 1995; “Stepanska 35” 1996, Belvedere del Castello, Praga; Galerie Novy Svet 1996; Museo d’Arte, Olomouc 1996, 2000; “Invito al Viaggio” 1997, Villa Bottini, Lucca; Musée de la Toile de Jouy, Jouyen-Josas 1997; Piazza del Municipio e Chiesa di San Lorenzo, Aosta 1999; “L’Idea del Bello” 2000, Panorama Museum, Bad Frankenhausen; “La pesca di Tobiolo” 2000, Centro Arti Visive La Pescheria, Pesaro; Galleria Flora Bigai, Fiera di Bologna 2001; Biblioteca Nazionale, Parigi 2002; Biblioteca Nazionale, Budapest 2003; Portoferraio, Isola d’Elba 2003; Museo Provinciale San Castromediano, Lecce 2003; Rocca Malatestiana, Cesena 2004; Palazzo Reale, Milano 2007; Fondazione Ersel, Torino 2007; Pinacoteca Civica, Follonica 2008; Palazzo Pitti, Giardino dei Boboli e Loggiato degli Uffizi, Firenze 2008; Macerata 2009; Festival di Spoleto 2010.

Tra le collettive si ricordano: Exhibition of Young Artist, Praga e Brno 1966; Mostra dedicata a B.Brecht, Berlino 1966; Gallerie Lambert, Parigi 1969; Galerie Jacques Casanova, Parigi 1970; Galerie d’Art Aeroporto di Orly, Parigi 1970; Grands et Jeunes d’Aujourd’hui, Parigi 1970; XXVI Salon de Mai, Parigi 1970; Châtillon des Artes, Parigi 1970; La Boulangerie, Poet Laval 1970; J. Baruch Gallery, Chicago 1970; Galerie Le Point, Paris 1971; “Donner à voir” 1971, Parigi; Galerie Taménaga, Parigi 1972; Galerie Le Lutrin, Lione 1972; Galerie Lear, Parigi 1972; Couvent Royal, Saint Maximin La Sainte-Beaume 1972; Musée de Laval, Laval 1973, 1974; Club Amici dell’Arte, Milano 1973; Museo de Bellas Artes di Caracas 1974; Museo de Arte Moderno del Messico 1974; “Paysages” 1974, Galerie Rencontres, Parigi; “Pour Mémoire” 1974, Bordeaux, Parigi, La Rochelle Rennes; “Désespoir du peitre” 1975, Jouy-en-Josas, Poet-Laval; “Nouvelle Subjectivité” 1976, Fondation Rothschild, Parigi; Centre d’Art Contemporain, Lione 1976; “Projets pour Petra” 1976, Galerie Krugier Foires de Bale, Cologne Düsseldorf; “Trait et Lumiéres” 1977, Galerie Krugier, Fiac, Parigi; “Dessin d’Architecture” 1978, Centre Georges Pompidou, Parigi; “Dessin d’Architecture” 1978, Galerie Le Lutrin, Lione; Biblioteca Nazionale, Parigi 1982; Galleria Le Point, Roma 1983; Centre d’Art Contemporaine, La Rochelle 1983; Galleria Forni, Bologna 1985, 1992, 1993; “Marine” 1987, Galleria Documenta Torino; “Art Contemporaine Frances” 1988-1989, Praga e Brno; “France; Images of Woman and Ideas of Nation” 1989, Londra; Galleria Sanseverina, Arte Fiera, Bologna 1990, 1991, 1992; Galerie Gismondi, Salon De Mars, Parigi 1991, 1992; Galerie Jean Briance, Parigi 1991; Galerie di Meo, Fiac Parigi 1991, 1992, 1993; Galerie Gloria Cohen, Parigi 1992, 1993; Galeria Le Point, Monte Carlo Monaco 1992, 1993; Galerie Vallois, Parigi 1993; “Dodici artisti a Parigi” 1993, Galleria Davico; Galeria di Meo, Fiera di Basilea, Basilea 1993; “Au rendez-vous des amis” 1993, Galerie Tessa Herold, Parigi; “Per un amico-27 scultori ricordano Pier Carlo Santini” 1994, Fondazione Ragghianti, Lucca; Galleria d’arte L’Incontro, Ancona 1994.

Numerose le commissioni ricevute per spazi pubblici e privati tra cui: “L’Orecchio di Janacek” 1967, Hukvaldy; fontana, Prerov 1967-1969; fontana, Olomouc 1968-1969; tre Tartarughe, residenza per persone anziane, Grenoble 1978; tre Obelischi, facciata, Palazzo dell’Eliseo 1984-1987; “Histoires des Quatre Fils Aymon” 1987-1988, rilievo, facciata del C.A.R.A.N., Archivi Nazionali, Parigi; “Ercole” 1989, Città di Kassel; “Monumento alla Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino” 1989, Municipio di Parigi, Bicentenario della Rivoluzione Francese; “Monumento a Sophie Von Brabant” 1990, Municipio, Città di Marburgo; scene e costumi per “Apollo et Hyacinthus” di Mozart, Opera Lirica di Lione 1991; “Monumento a Heinrich Heine” 1991, Amburgo, Germania; “Via Lucis, Monumento a Jan Amos Komensky” 1992, Uhersky Brod, Moravia; tre sculture per il complesso immobiliare Issy-Guynemer, Issy les Moulineaux 1992; due lampade-sculture per la società Park, Parigi 1992; fontana e “Le Quattro Stagioni” 1994, Piace de la République, Città di Poissy; fontana monumentale, Behòrdenzentrum, Fu’, Germania 1995; “Grappolo della Terra Promessa” 1995, Castello Smith Haut Lafitte, Martillac, Francia; “Les Portes de la Vallée du Lay” 1995, quattro sculture monumentali, Autostrada A83 Nantes-Niort, Francia; monumento, città di Gelsenkirchen, Germania 1997; “Allegoria del Mare” 1998, scultura monumentale, Municipio, Follonica; “La Caccia alle Farfalle”, colonna, “Gli Acrobati”, rilievo, e “Orphée”, rilievo, giardino “Les Colombières”, “Mentone” 1998-1999; medaglia commemorativa per il Giubileo, Vaticano 2000; scene e costumi per “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini, Opera di Goteborg, Svezia 2000; “Jules Verne” 2001, due colonne, Ville d’Amiens; “Pegaso d’oro” 2001, Regione Toscana; Duomo Massa Marittima 2007; Place de la Victorie, Bordeaux. Nel 2010 vince il Concorso Artistico Internazionale indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa per celebrare i 200 anni della Normale e realizza un obelisco triangolare.

In Versilia dal 1974, realizza le sue opere presso i Laboratori Franco Cervietti, Roberta Giovannini, Lorenzo Lucchesi, Pasquino Pasquini, e le Fonderie Del Chiaro, Giuntoli, Mariani e Tesconi. Nel 1998 riceve dal Circolo F.lli Rosselli il Premio Pietrasanta e la Versilia nel mondo. Riceve anche diverse commissioni fra cui: “Ercole”, “Muro della posta vecchia”, Pietrasanta 2000; bozzetto per i tappeti di segatura per la festa del Corpus Domini, Camaiore 2000; manifesto per il Carnevale Pietrasantino del 2006. Da anni ha stabilito una delle sue residenze a Monteggiori. Nella zona apuo-versiliese partecipa a molte importanti rassegne: “Scultori a Pietrasanta” 1991, Studio d’Arte La Subbia, Lido di Camaiore; “La veste del vuoto” 1993, centro storico Pietrasanta; “La luce della Pietra” 1994, centro storico Pietrasanta; “I luoghi della scultura” 1996, Galleria d’Arte Pegaso, Forte dei Marmi; “Il Dono dei Magi-In nativitate fluminis” 1996, CCLR, Chiesa Sant’Agostino e Piazza Duomo, Pietrasanta; “Di borgo in borgo-Viaggio attraverso le sculture nei borghi di Camaiore” 1997, Camaiore; “Asta-Pietrasanta per telethon” 1998, CCLR Chiesa Sant’Agostino e Piazza Duomo, Pietrasanta; “Pietrasanta delle Apuane”, Chiesa di Sant’Agostino 1998 e Piazza del Duomo 1998, 2001, Pietrasanta; IX Biennale Internazionale di Scultura Città di Carrara, Carrara, Massa 1998; “La porta dell’anima-Pietrasanta il sacro e la scultura” 1998, Centro Culturale L. Russo, Chiesa Sant’Agostino e Piazza Duomo, Pietrasanta; “Il Volto dell’uomo-L’idea del sacro nella scultura del nuovo millennio” 2000, Villa Gori, Stiava; “Omaggio a Marino Marini” 2000, Centro Culturale L. Russo, Pietrasanta; X Biennale Internazionale, “Città di Carrara-Il Primato della Scultura”, Carrara 2000; “Ivan Theimer sculture” 2002, Marignana; “Pietrasanta Sculture & Scultori” 2002, Pietrasanta; “Salviamo il Duomo” 2002, spazi espositivi Il Vaticano, Pietrasanta; “Il Malbacco-L’altra faccia della scultura, storia di una bottega”  2003-2004, Centro Culturale L. Russo, Pietrasanta; “Vetro e scultura, 20 artisti interpretano Venini” 2005, Centro Culturale L. Russo, Pietrasanta; “La nostalgia del futuro. Scultori e artigiani a Pietrasanta” 2005, Chiesa e Chiostro di Sant’Agostino; Sagrato del Duomo, Massa 2006; “Sculture da indossare” 2007, Il Fortino, Forte dei Marmi; “Scultura in Valigia” 2009, Palazzo Comunale, Pietrasanta 2009; “Versilia Wine Art Presenze” 2011, Chiesa di Sant’Agostino, Pietrasanta.

Timeline