“il cubismo è come stare a in un punto preciso su una montagna e guardarsi attorno. Se vai più in alto, le cose ti sembreranno diverse; se vai più in basso, le cose ti sembreranno comunque diverse. È un punto di vista.”
Jacques Lipchitz

Biografia

Considerato il primo scultore cubista, Jacques Lipchitz nasce nel 1891 a Druskininkai, Lituania. Nel 1909 si trasferisce a Parigi per studiare prima a l'École des Beaux-Arts e successivamente a l'Académie Julian. Presto entra nella comunità artistica di Montmartre e Montparnasse dove conosce Juan Gris e Amedeo Modigliani insieme ai quali diventa uno dei protagonisti della nascita e dello sviluppo del nuovo linguaggio nella Parigi delle prime due decadi del Novecento.

Fonda le basi del vocabolario cubista nella scultura, condividendo le inquietudini e gli studi di Picasso e Braque e prendendo parte attiva nella comunità artistica della capitale francese. Con l'occupazione della Francia durante la seconda guerra mondiale e la deportazione degli ebrei nei campi di sterminio, Lipchitz è costretto a lasciare Parigi. Nel 1940 si trasferisce a Tolosa e l'anno successivo fugge a New York.

Dal 1963 si trasferisce in Versilia dove acquista Villa Bosio a Pieve di Camaiore e lavora nella storica Fonderia Tommasi di Pietrasanta. Mentre agli inizi della sua carriera Lipchitz modella le sue figure in creta o gesso e successivamente adotta la tecnica della fusione in bronzo, o in alcuni casi in piombo, a partire dal suo soggiorno a Pietrasanta comincia a scolpire direttamente la pietra o il granito o il marmo. La sua produzione dell'ultimo periodo è caratterizzata da forme plastiche figurative nuovamente vicine al realismo e non di rado monumentali. Muore a Capri nel 1973.

Il talento artistico di Jacques Lipchitz è riconosciuto a livello internazionale, e tra le sue mostre si ricordano: la sua prima mostra personale presso la galleria L'Effort Moderne di Léonce Rosenberg, 1920; la prima grande esposizione retrospettiva di Lipchitz alla Galerie de la Renaissance di Jeanne Bucher a Parigi, 1930; la prima importante esposizione negli Stati Uniti alla Brummer Gallery di New York, 1933; la prima personale negli Stati Uniti alla Buchholz Gallery di Curt Valentin, 1942; la retrospettiva al Museum of Modern Art di New York, 1954; espone Between Heaven and Earth alla Documenta International di Kassel, e alla Carnegie International di Pittsburgh, 1964.


Le immagini della Timeline sono state estratte dai siti:
lipchitz.palazzopretorio.prato.it, it.wikipedia.org

Timeline