"In Giappone lavoravo solo sulla concretezza dell’opera. In Italia ho imparato a contestualizzare la scultura in stretto riferimento allo spazio in cui essa è collocata"
Kazuto Kuetani

Biografia

Nel 1957, a 15 anni, entra nella bottega di Katsuzo Entsuba a Tokyo. Dal 1962, per 8 anni, si qualifica tra i selezionati alla Nitten ("The Japan Fine Arts Exhibition"), la mostra all'aperto più prestigiosa in Giappone. Nel 1969 si trasferisce a Roma, dove studia all'Accademia di Belle Arti sotto la guida di Pericle Fazzini; nel 1971 si diploma e riceve il Premio Minerva. Nel 1974 collabora come assistente con Fazzini all'esecuzione della "Resurrezione" nell'Aula delle Udienze in Vaticano, dove nel 1990 viene ricevuto da Papa Giovanni Paolo II. Nel 2000 si apre parzialmente al pubblico "Il Colle della Speranza", opera monumentale ambientale in marmo di Carrara, che occupa un intero colle a Gigi-en di Kosanji, Hiroshima, che l'artista inizia nel 1993.

Numerose le rassegne internazionali a cui prende parte, di cui si ricordano: Biennale Internazionale Dantesca, Ravenna (1977, 1978: riceve la Medaglia d'Oro per entrambe); XI Quadriennale d'Arte, Roma 1977; Gran Premio Henry Moore, Museo Hakone Chokoku no Mori, Hakone 1978, 1981 e Utsukushi-ga-hara Open-Air Museum, Nagano, Giappone 1987; Biennale Internazionale della Pietra, Marino (I Premio, 1981); "International Symposium of Stone Sculpture", Berlino 1988 e Barcellona 1989; Japanisch-Deutsches Zentrum, Berlino 1990; Mitsukoshi Art Salon, Roma 1995. Riceve altri prestigiosi premi, fra i quali vi sono: Premio per la Cultura, Hiroshima Home TV 1993; I Premio, XXI MAA (Marble Architectural Awards – Sezione Arredo Urbano), Carrara 2005; Premio Annuale della Cultura, Comune di Hiroshima 2006.

Sue sculture monumentali sono collocate in collezioni pubbliche e private in Giappone, Italia, Spagna e Germania. Realizza tutte le sue sculture in marmo presso il Laboratorio Corsanini di Carrara, dove lavora presso gli Studi Nicoli. Nella zona apuo-versiliese partecipa ad alcune mostre, tra cui la IX Biennale Internazionale di Scultura di Carrara del 1998 ed una presso il Campo dei Miracoli di Massa nel 2004. Presenta la sua prima mostra personale in Italia a Pietrasanta presso la Galleria Open One nel 2007.

Timeline