“Le sue opere sembrano animarsi, vivere di una vita propria, anche forse un’esistenza dolorosa, in un corpo di terracotta, marmo, bronzo o altro materiale …"
Domenico Lombardi, Sindaco di Pietrasanta

Biografia

Nato a Viareggio nel 1970 da padre scultore e madre ceramista, Libero Maggini è praticamente figlio d'arte.
Inizia da bambino a disegnare fumetti e, si diploma al Liceo Artistico di Lucca per poi soggiornare un anno a Londra per studiare la lingua inglese. Rientrato a Viareggio, lavora con il padre all'allestimento delle scenografie del Festival Pucciniano, maturando ben presto la passione per la scultura che lo porta a frequentare l'Accademia di Belle Arti di Carrara. 

Nel 2008 la Fondazione Carnevale gli commissiona la realizzazione di un'opera in bronzo per la città di Viareggio ed è così che nasce "Maggio", un insolito gruppo di cinque sculture, installate sull'estremità del porto di ponente, che segnano l'inizio di un nuovo percorso artistico che vede Libero lavorare in alcuni laboratori di Pietrasanta, firmando numerose ed originali opere in bronzo, terracotta e marmo fino ad approdare, negli ultimi tempi, al misterioso mondo dei graffiti. Nel 2013 l’artista approda a Pietrasanta con Incanto ruvido, sua mostra personale in Sala delle Grasce, in cui presenta gli ultimi risultati delle sue ricerche in campo artistico.


Le immagini pubblicate nella Timeline sono state estratte dai siti:
www.liberomaggini.itwww.museodeibozzetti.it

Timeline