"L'impiego del marmo e del bronzo non è per niente statico nel mio lavoro: v'è una tensione creata dai materiali tradizionali quando si tratta di esprimere cose che riguardano flusso e trasformazione"
Circolo Fratelli Rosselli

Biografia

Nato a Londra nel 1964, Marc Quinn è uno dei maggiori artisti del panorama internazionale attuale e protagonista tra i più rappresentativi e controversi del gruppo Young British Artists. Dopo gli studi in storia e storia dell'arte al Robinson College dell'Università di Cambridge, lavora come assistente per lo scultore Barry Flanagan. Inizia ad esibire le sue opere nei primi anni '90, esponendo al Sensation Exhibition di Charles Saatchi, ed è il primo artista rappresentato da Jay Jopling.

Espone in numerosi musei e gallerie d’arte di fama internazionale quali: la Tate Gallery of Modern Art, Londra, 1995, la Royal Academy of Arts, Londra, 1997, la Gagosian Gallery, New York, 1998, la Fondazione Prada, a Milano, 2000, l’Irish Museum of Modern Art, Dublino, 2004, la Galerie Thaddaeus Ropac, Salisburgo, 2009 e la Fondazione Giorgio Cini, Venezia, 2013.

A Pietrasanta Quinn vi giunge nel 1999 per realizzare presso il Laboratorio Cervietti un’importante serie di sculture sul tema del corpo tra le quali la famosa opera Alison Lapper Pregnant, in dimensioni monumentali esposta per oltre due anni a Trafalgar Square di Londra. Da allora Quinn ha stabilito con la città un fecondo legame professionale. Nel 2007 ha ricevuto il XVII Premio Internazionale “Pietrasanta e la Versilia nel mondo”.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dai siti:
www.cervietti.com, ropac.net, gavinwatsonsphotography.blogspot.it,
commons.wikimedia.org

Timeline