"Il marmo è un materiale nobile che si lascia modellare secondo le forme che più sento e, pur essendo freddo, emana energia"
Michele Benedetto

Biografia

Dal 1957 al 1974 si forma come scultore a Milano, dove conosce Giò Pomodoro, del quale diventa collaboratore e assistente negli anni '60 e '70. Presenta la prima personale nel 1979 alla Galleria Il Mercante di Milano, a cui seguono altre numerose mostre, sia in Italia che all'estero.
Fra le sue personali si ricordano: Museo Nazionale di Minerali, Desio, Milano, 1980; Palazzo del Municipio, Campomaggiore, Potenza, 1980; Galleria Gruner Panter, Francoforte 1981, 1984, 1987; Galleria Edizioni Monica Beck, Amburgo, 1983; Palazzo del Municipio, San Marino, 1983; Centro di Ricerche Universitarie, Wies Baden, Germania, 1985; Istituto Italiano di Cultura, Monaco, Germania, 1985; Villa Pellizzari, Querceta, 1987; Galleria Pala Arte, Maratea, 1992; Studio 10 Arte, Potenza, 1992; Arte Struktura, Milano, 1993; Arte Travel Gallery, Bruxelles, 1994; Chilford Halls, Linton, Cambridge, 1996; Galleria d'Arte Moderna, Museo Civico, Gallarate, 1996; Villa Sparina, Monterotondo Gavi, Alessandria, 2006; Palazzo del Medico, Carrara, 2007; mostra itinerante in Giappone, Tokyo, Osaka e Kyoto, 2008.
Fra le mostre collettive si segnalano: Villa Reale, Monza, 1984; Fondazione Pagani, Castellanza, Varese, 1991; Le Gabelle, Milano, 1992; Lamia Gallery, Tokyo, 1992; Hesperance, Lussemburgo, 1995; Fondazione Martani, Ponte Ronca di Tolla, Predosa, Bologna, 1996; San Giovanni in Persiceto, Bologna, 1998; mostra itinerante, sedi ENEL di Castelnuovo Garfagnana, Piombino, Montalto di Castro, 2002; "Omaggio a Cesare Riva", Studio Riva, Milano, Studio Benedetto, Pietrasanta, Studio Lohr, Lussemburgo, The Gallery Oxo, Londra, 2007-2008.

Partecipa ai simposi di Carrara, 1981, di Bad Orb, Germania, 1988 e organizza e partecipa a quelli di Campomaggiore, Potenza, 1997, 1999; nel 1989 vince un premio per la risistemazione di Piazza Libertà a Ternate. Le sue opere sono ubicate in diverse collezioni pubbliche e private, tra cui: Museo di Gallarate; Galleria Civica di Arte Contemporanea, Varese; Fondazione Ameria Scarnafigi, Cuneo; Fondazione Gianfranco Bonomi, Lumezzane, Brescia; Fondazione Pagani, Castellanza, Legnano, Varese; filiali delle banche di Cassa di Risparmio di Lucca, Banca Toscana e Monte dei Paschi di Siena; Amministrazione Provinciale e Camera di Commercio di Potenza; Consiglio Regionale della Basilicata; varie sedi di Comuni italiani; Comune di Bad Orb, Reha-Zentrum, Germania; Comune di Hesperance, Lussemburgo; Comune di Yamagata-Shi, Sakumagi-Cho, Tokyo; Industria Mayer, Francoforte; Madonna di Campiglio, Trento; Concorde SpA, Fiorano, Modena; Taipei; Bangkok.

Arriva in Versilia nel 1963 per la realizzazione di alcune opere presso la Henraux Spa; lavora poi anche presso lo Studio Sem e Scultori Associati, lo Studio Stagi e Malbacco e la Fonderia Mariani di Pietrasanta e il Laboratorio Corsanini di Carrara. Dal 1974 si stabilisce definitivamente a Pietrasanta. Dal 1976 prende parte a numerosissime mostre nella zona apuo-versiliese, soprattutto a Pietrasanta, a cui dona "Figura in riflessione" 1995 e "Il viandante" 2008, entrambe in marmo, e dove nel 2000 presenta una personale al Centro Culturale L. Russo.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dal sito www.openone.it

Timeline