3.0 AR nicola arrighini
Biografia
  • Nato a Pietrasanta, Lucca, ITA nel 1905
  • morto a Pietrasanta, Lucca, ITA nel 1977
  • Nazionalita: ITA

Nicola Arrighini nasce in una nota famiglia di scultori attivi a Pietrasanta fin dal 1870: da Enrico Arrighini, suo padre (1880-1955), eredita e continua la tradizione scultorea, a sua volta tramandata da Luca Arrighini, nonno (1845-1915), primo fondatore dell’omonima ditta, tuttora attiva a Pietrasanta.
Nicola compie gli studi di ragioneria a Carrara, ma ben presto diventa amico e frequentatore di artisti e scultori della zona ed entra a far parte del “Gruppo dei Vageri Viareggini”, capitanati da Lorenzo Viani, suo amico fraterno; nel frattempo conosce e scambia idee con molti artisti che frequentano Pietrasanta come Cagli, Manzù, Breddo e Krimer.
Partecipa a moltissime rassegne d’arte sia in Italia che all’estero, fra cui, tra le principali, vi sono la Triennale di Milano, la Quadriennale di Roma, Venezia e Parigi, dove presenta le sculture che, intorno agli anni ’40, contribuiscono a far sì che venga insignito del titolo di “Professore d’Arte”.
Sia per motivi di studio che per seguire i lavori artistici commissionati alla ditta Arrighini, di cui dopo la morte del padre Enrico diventa titolare e responsabile artistico, Nicola viaggia molto, soprattutto all’estero, visitando l’Europa, gli Stati Uniti, il Canada, il Brasile, l’Argentina e l’Australia.
Fra le molteplici opere realizzate tra gli anni ’30 e gli anni ’70, molto rinomata è la scultura in marmo a grandezza naturale rappresentante “La Fede”, una donna che a malincuore dona l’anello alla patria e che ora fa parte della collezione della Galleria d’Arte Moderna di Milano. Tra i suoi lavori principali si annoverano soprattutto i busti a ritratto che hanno riscosso notevole successo, in particolare il ritratto di “San Pio da Pietralcina”, del pittore “Lorenzo Viani”, di “Monsignor Guerra”, del “Presidente Kennedy”, di “Papa Montini”, di “Papa Wojtyla”. Oltre a realizzare le opere in marmo presso la ditta familiare, ha collaborato con Giovanni Ragazzi nella lavorazione di mosaici.
Di grande importanza figurano anche le opere per alcuni edifici religiosi, tra i quali la Basilica di Santa Teresa del Bambin Gesù dei Carmelitani Scalzi a Tombetta, Verona; la Chiesa dei Rimedi a Palermo; la St. Antony’s Church a New York; la Chiesa Santuario di S.Antonio a Hawtthorn presso Melbourne in Australia.
Nicola Arrighini perde la vita in un incidente d’automobile nel 1977. L’attività di famiglia viene portata avanti dai suoi discendenti ed alcuni dei suoi modelli sono ancora utilizzati e visibili presso la sala espositiva della ditta a Pietrasanta.

Timeline