"Scolpire vuol dire scavare, è un dialogo tra pieno e vuoto, vuol dire scavare dentro di me fino alla mia essenza"
Raffaella Robustelli

Biografia

Si laurea in Economia e Commercio, diventa docente di Matematica presso la Scuola Statale di Verona, dove poi frequenta i corsi di Scultura all'Accademia di Belle Arti Cignaroli e segue gli artigiani e scultori della zona. 

Tra le sue principali personali si ricordano: Studio Saviotti, Roma 1989; Galleria Le Arti, Ravenna 1990; Studio d'Arte Catelli, Milano 1991, 1992; Galleria La Meridiana, Verona 1991-1993; Rauracher Zentrum, Basilea 1991; Palazzo Pretorio, Volterra, Pisa 1992, 1997; Galleria d'Arte Moderna, Sassuolo, Modena 1994; Società delle Belle Arti, Verona 1994; Palazzo Maffei, Verona 1997, 2006; Casa di Dante, Firenze 1997; Galerie Esplanade, Bud Durkheim, Germania 1998-2001; Chiostro di Santa Croce, Firenze 1998; Hamm Design Planning, Monaco 1999; Fondazione Xante Battaglia, Milano 1999; Galerie Bertrand Kass, Innsbruck 2000-2001; Galerie 2016, Neuchâtel 2002; ex-Arsenale, Verona 2006; Castello, Villafranca, Verona 2006.

Moltissime le sue partecipazioni a collettive, tra cui: Association La Puissance de L'Art, Montreux, Svizzera 1990; Biennale Dantesca, Ravenna 1991, 1998; Sala d'Arte Comunale, Odense, Danimarca 1991; Galleria Treves, Milano 1992; Premio Italia per le Arti Visive, Galleria Boccaccio, Certaldo, Firenze 1992 e Sede Comunale, Firenze 1993; Pinacoteca d'Arte Moderna, Piacenza 1993; Premio Nazionale Giambattista Tiepolo, Udine 1993; Società delle Belle Arti, Verona 1996, 2002; Chiostro dell'Ammannati, Firenze 1997; Espace Gard, Nîmes 1997; Kaufhof, Monaco 1997; Museo d'Arte Veneziana, Otaru, Giappone 1997; Biennale d'Arte Contemporanea, Nîmes 1998; "Scultura Gioiello", Finter Bank Zurig, Lugano e Chiasso 1999; Premio Europ'Art, Castello della Mesola, Ferrara 2000; "Tondo" 2000, La Chapelle des Jésuites, Nîmes e La Tour Philippe le Bel, Villeneuve Lès Avignon 2001; III Biennale d'Arte Internazionale, Sale del Bramante, Roma 2000; "International Frankfurter Messe", Germania 2003; "Simposio Internazionale", Ma'a lot-Tarshiha, Israele 2005; "The Empire" 2006, Londra; Regione Toscana, Palazzo Panciatichi, Firenze 2006; "East Finchleypen-Open" 2007, Londra. Sue opere si trovano in diverse collezioni pubbliche a Lama Mocogno Modena, Ruffano Lecce, Bassano del Grappa Vicenza, Mantova, Firenze (Istituto Tedesco di Cultura e Regione Toscana), Pegli Genova, Reana del Rojale Udine, Caorle Venezia, Frosinone, Ma'a lot-Tarshiha Israele.

Arriva nell'area apuo-versiliese nel 1986, lavora prima a Carrara presso gli Studi Nicoli e Alberto Pisanelli, e poi a Pietrasanta presso i Laboratori Henraux, Leonardi, Dante Nicolini, Cav. Ferdinando Palla, Pio Rossi, Studio Sem e Studio Lapis. Nella zona, nel 1993, presenta due personali alla Villa La Versiliana a Marina di Pietrasanta e all'Associazione Culturale Atelier di Carrara, e partecipa poi a diverse collettive, tra cui: "Terra Fuoco Pietra" 1992, Studio Alberici, Carrara; Biennale d'Arte, Marina di Carrara 1999; "50%: 100 Artisti in cantina" 2002, Fondazione Arkad, Seravezza e varie mostre dell'Associazione ASART 2003-2007. Nel 2004 dona alla Città di Pietrasanta la scultura "Il Velo", ora collocata su Viale Roma, in località Focette a Marina di Pietrasanta.


Le immagini pubblicate nella TimeLine sono state estratte dal sito dell'Artista www.robustelliscultrice.com

Timeline