La Galleria degli Uffizi, voluta dal Granduca Cosimo I dei Medici per accogliere uffici ed archivi di stato, nasce su progetto dell'architetto di fiducia Giorgio Vasari che inizia a lavorare alla costruzione di un imponente edificio a partire dal 1560, cui segue l'architetto Bernardo Buontalenti. Inizia l'arricchimento della struttura attraverso il deposito da parte di Ferdinando II e la moglie Vittoria della Rovere, successori di Cosimo, di collezioni di oggetti rari e preziosi. Nel 1737, quando la famiglia dei Medici si estingue, le collezioni divengono inalienabili e visibili da tutto il popolo fiorentino grazie al “Patto di Famiglia”. I granduchi di Lorena accettano il “patto” e si adoperano affinché la raccolta delle opere si incrementi nel corso del 1700 e del 1800. Dopo l’Unità d’Italia del 1865, gli Uffizi divengono uno dei più importanti musei al mondo. Il nucleo centrale delle opere contenute al suo interno, si concentra intorno ai pittori fiorentini, ma sono presenti anche autori veneti e fiamminghi. Tra i maesti più celebri si ricordano Michelangelo Buonarroti con il "Tondo Doni", Sandro Botticelli con la "Primavera" e la "Nascita di Venere", Leonardo Da Vinci con "L'Annunciazione".

Nome Museo Galleria degli Uffizi
Luogo Firenze (Italia)
Legame con il territorio

La Galleria degli Uffizi conserva "Giulia Mesa", il busto lapideo del I-III sec. d.C. realizzato con marmo di Pietrasanta. Sono conservate, inoltre, opere di Costantino Nivola, scultore di origini sarde che dal 1970 soggiorna a più riprese in Versilia per realizzare le sue opere presso i Laboratori Giorgio Angeli, Balderi e Tosi, Studio Sem, e le Fonderie Del Chiaro, L'Arte e Mariani a Pietrasanta

Indirizzo / contatti

Galleria degli Uffizi
Piazzale degli Uffizi, 6 
50121, Firenze, Italia
www.galleria-uffizi.it 

Galleria Fotografica