Omaggio agli artigiani 2.0 | Ritratti di Tommaso Barbieri

Si rende omaggio all’artigianato – artistico locale: quello che meglio rappresenta il territorio che ci ospita e che rende Pietrasanta perla ed eccellenza conosciuta in tutto il mondo. Dopo l’appuntamento del 14 giugno con Enzo Cei ed il suo viaggio fotografico alla scoperta dei laboratori artigiani, protagonista al MuSA il documentario “Ritratti” di Tommaso Barbieri.
 
A condurre la serata il regista Marcantonio Lunardi www.marcantonio.eu che con Tommaso ripercorrerà la storia del progetto, dalla nascita allo sviluppo vero e proprio. Non mancheranno aneddoti e curiosità. Nel corso della serata interverranno anche gli artisti e gli artigiani presenti nel documentario. In sala MuSA sarà allestita una mostra con le opere degli stessi.
 
Titolo Ritratti
Regia, montaggio, soggetto: Tommaso Barbieri
Musiche: Rene Osmanczyk, Naoya Sakamata, Fabio Ragghianti
Interviste: Fabio Ragghianti, Francesco Federigi, Giovanna Bianucci, Il Gaucho, Renzo Maggi, Marcello Milani, Massimo Da Prato, Marco barsanti, Piero Giannoni, Giuliano Bartolomei
 
ITALIA 2019, 55 minuti
 
SINOSSI:
Arte, passione, poesia, polvere e orgoglio, sono gli elementi che fanno da filo conduttore a questi ritratti. Sette artigiani parlano dell’amore per l’artigianato, del cambiamento che ha subito negli ultimi vent’anni con l’avvento della tecnologia, e del ricordo dei una Pietrasanta ricca di laboratori, di rumore e vita, ma soprattutto genuina.
 
Tommaso Barbieri nasce a Livorno nel 1984, cresce a Pietrasanta dove di diploma all’Istituto d’arte. Successivamente frequenta l’Università di Cinema e teatro a Pisa. “Crescendo ho sempre sentito l’esigenza di raccontare qualcosa: disegnavo fumetti, dipingevo, giravo cortometraggi con gli amici”. Crescendo in una realtà come quella di Pietrasanta ho avuto la fortuna di conoscere e frequentare artigiani e laboratori. Da qui l’idea di raccontare la vita di queste persone, dando risulto al lato umano, fatto di passione e amore, piuttosto che alle tecniche lavorative.
Ingresso gratuito. I posti sono limitati, è gradita la prenotazione
PRENOTA QUI
Recent Posts