Fondata nel 1821 da Marco Borrini di Seravezza, divenuto proprietario di gran parte degli agri marmiferi dell’Altissimo, e dal francese Jean Baptiste Alexandre Henraux, allora Soprintendente Regio alla scelta ed acquisto dei marmi bianchi e statuari di Carrara per i monumenti pubblici in Francia, Henraux è oggi azienda leader nel campo dell'escavazione e della lavorazione del marmo. Grazie alla ricchezza mineraria di quelle cave già note a Michelangelo, l'impresa registra, in poco più di un decennio, un rapido e straordinario successo.

In quegli anni alla Società sono affidate prestigiose commesse: nel 1845 la Cattedrale di Sant'Isacco a San Pietroburgo, nel 1962 il pavimento di marmi policromi per il sagrato della Basilica di San Pietro in Vaticano, negli anni 1945-1962 la ricostruzione dell'Abbazia di Montecassino. Nel 1956 ha inizio un proficuo e duraturo rapporto con il famoso scultore Henry Moore, che dovendosi recare in Versilia per la scelta del travertino destinato alla grande scultura commissionatagli per la sede dell'Unesco a Parigi, entra in contatto con l'azienda. E' per le maestranze e i dirigenti dell'Henraux il primo incontro con le forme della ricerca plastica contemporanea, che segna una significativa svolta nelle attività della storica azienda.


Attività: Blocchi e lastre, lavorati, cave di Arabescato Cervaiole, Statuario Cervaiole, Statuario Altissimo ed Arabescato Altissimo

Materiali lavorati: Marmi, graniti e pietre

Indirizzo: Via Deposito, 269
55046 – Querceta, Seravezza (LU)

Telefono: +39 0584.7611

Fax: +39 0584.761342

E-mail: henraux@henraux.it

Sito web: www.henraux.it

Tipologia: Industriale

Aderente a: CosMaVe

Galleria Fotografica